PROGETTO MONTECATINI TERME

                 PROGETTO CITTA’

 

Montecatini Terme e’ una citta speciale che ha una storia  che non puo’

essere cancellata o ridimensionata.

Una storia basata fin da sempre sulle Terme e sulle loro capacita’ di poter attrarre turismo di qualita’.

La mancanza di investimenti della proprieta’ ha ridotto la citta’ ai minimi termini, attualmente un dormitorio, seppur agli albori fosse stata  progettata per essere una perla del turismo termale. Montecatini Terme, e’ rimasta immobile ed incapace di aggiornarsi , poiche’  carente di un progetto del sistema citta’.

Con grande fiducia possiamo affermare che le potenzialita’ di Montecatini Terme rimangono intatte a condizione di effettuare investimenti adeguati legati ad un progettualita’ per rendere nuovamente attrattive le terme e la citta’ con i nuovi desideri della clientela.

 

Per questo deve nascere il PROGETTO CITTA’ MONTECATINI TERME.

 

I dati  indicano che sono quattro i motivi principali che permettono alle citta’ di attrarre importanti flussi turistici stanziali.  

 

1-MARE

2-MONTAGNA

3-ARTE E CULTURA DI ALTO LIVELLO IN CITTA’ MONUMENTALI

4-TERME E BENESSERE IN CITTA’ CON SISTEMI ORGANIZZATI

 

 

Uno scheletro di progetto sviluppato per punti ed obiettivi, la cui fattibilita’ nel rispetto delle norme dovra’ essere inserita nel Piano Esecutivo di Gestione con il relativo finanziamento e calendarizzata per la realizzazione.

Un progetto in movimento dove i cittadini, le varie categorie potranno interagire, con un unico scopo:

Rilanciare la città in un momento drammatico generato da anni di scelte politiche, economiche e sociali sbagliate ed idee confuse anche  dopo la pandemia COVID.

 

Lo sforzo per rilanciare la città deve coinvolgere tutti, nessuno escluso, dal primo cittadino , ad esperti del benessere, architetti e specialisti di marketing, fino  all’ultimo dei residenti  Richiederà la collaborazione di chi governa ma anche delle opposizioni e, più in generale, anche il coinvolgimento di tutti i comuni della Valdinievole dato che molti dei

punti che andremo ad analizzare riguarderà tutto il territorio valdinievolino di cui Montecatini

Terme storicamente ha sempre fatto da capofila.

 

Questo piano di lavoro prevede comunque al primo posto la  soluzione del tema “TERME”  vitale per il futuro del sistema  città.

 

                        AD UN AZIONE DEVE SEMPRE COINCIDERE UNA REAZIONE.

 

OGGI:

Montecatini Terme è una città che ha perso la propria identità, da cittadina termale a vocazione turistica, ordinata, accogliente, silenziosa, famosa nel mondo per le sue acque termali, dove trascorrere periodi di vacanza in un ambiente piacevole, sicuro ed elegante a città decadente, disordinata, senza più grande appeal attrattivo. I giovani ed i residenti, molte volte costretti a trasferirsi e cercare lavoro altrove.

DECORO URBANO

La citta’ non e’ pulita, le aiuole ed i parchi e le aiuole non corrispondono agli standard di una citta’ turistica, le alberature sono a rischio continuo di cadute a causa di monitoraggi inadeguati e  scarsa manutenzione. Anche tutto questo  significherebbe  TURISMO !

SICUREZZA ed ORDINE PUBBLICO

La sensazione di molti residenti ed anche la certezza per altri, che la citta’ sia cambiata in peggio.

Risse, furti, spaccio, atti vandalici e zone dove oggi in determinati orari e’ pericoloso camminare.

Molte volte abbiamo appreso di risse urbane tra etnie diverse legate a motivi economici, droga e prostituzione.

Il problema immigrazione ha peggiorato la sicurezza di certe zone, ma di contro, la carenza ed anche assenza di vigilanza, anche in orari diurni e notturni, ha moltiplicato la sensazione di insicurezza. Camminare in pineta la sera in centro citta’ non e’ consigliabile complice anche la scarsa illuminazione. Le telecamere installate, molte volte sono non funzionanti e vengono controllate solo dopo che i fatti  accadono. Oggi molte amministrazioni pubbliche e private, utilizzano intelligenza artificiale per avere segnalazioni automatiche di azioni illegali.

Occorre quindi potenziare direttamente la vigilanza in proprio o con l’ausilio di compagnie private per controllare il territorio cittadino, salvaguardare i luoghi della movida e dello shopping, nel rispetto del lavoro dei gestori e di quello dei fruitori.

 

PIANO DEL TRAFFICO

Da attualizzare e concordare con le varie realta’ cittadine. Sono cambiati i tempi e deve essere riattualizzato.

LA RASSEGNAZIONE

E’ lo status che aleggia in citta’, da parte di cittadini, commercianti ed albergatori. La politica non ha mantenuto le promesse. Le poltrone sono state l’unico obiettivo. Oggi a pochi mesi dalle elezioni, si vedono strade scarificate, 4 piantine nelle aiuole, qualche filo natalizio inqualificabile.

Iniziative inqualificabili, picnic negl stabilimenti ed assessori bugiardi che per difendersi dicono di non sapere.

Tutto quanto effettuato senza un progetto complessivo.

Gli imprenditori del turismo  colpiti da una crisi ultraventennale, non hanno una speranza specifica, navigano a vista e sono confusi. I piu’ solidi riescono a resistere per la loro storicita’, ma non hanno la consapevolezza che Montecatini Terme potrebbe rinascere con un progetto legato alla sua storia termale e con una condivisione dello stesso grazie alla coesione tra chi amministra e chi lavora mettendo da parte divisioni inadeguate ai tempi attuali.

 

Illustreremo diversi temi su cui si incentrerà il nostro progetto, quali TERME, SPORT, TURISMO,

COMUNICAZIONE, CULTURA, INTRATTENIMENTO, DECORO URBANO E TESSUTO SOCIALE, tenendo ben presente che a Montecatini tutto è turismo, da un’aiuola ben tenuta al rispetto dell’ordine pubblico, dall’educazione dei cittadini all’ospitalità degli alberghi.

 

IPOTESI PIANO DI RILANCIO per la CITTA’ di MONTECATINI TERME

ACQUA TERMALE

Il rilancio deve essere effettuato intorno alla storia della citta’ .

Le acque di Montecatini fanno benissimo all’apparato digerente da secoli, come dimostrato dalla

vasta letteratura scientifica sull’argomento tanto da farne la fortuna di questa città.

Ma anche altre sono le strade da percorrere ed il menu’ dovra’ essere ampliato fino al settore del benessere, grazie all’attualizzazione di servizi wellness e terapie e non ultima specifica “remise en forme” in lenea alle ricerche ed alle tendenze del momento avvalorate da studi specifici.

 

 

 

POSIZIONE CENTRALE IN TOSCANA E COLLEGAMENTI.

 

Montecatini si raggiunge facilmente dalle città d’arte, il mare e la montagna. Situata tra due aeroporti di Pisa e Firenze. Vicino abbiamo quindi le attivita’ accessorie. Ma la storia cittadina deve corrispondere a RELAX-BENESSERE-TERME-SHOPPING-ESPERIENZE ENOGASTRONOMICO in un contesto a misura di turista.

 

STRUTTURE RICETTIVE

 

L’ospitalità dell’hotellerie montecatinese è sempre stata proverbiale in ambito nazionale ed oltre.

Moltissime di esse sono dotate di centri benessere  e SPA interni che ben si combinano con la cura idropinica: la  mattina alle Terme, il pomeriggio nella SPA dell’hotel.

L’ACQUA TERMALE NEGLI ALBERGHI DOVRA’ ESSERE UNA PRIORITA’ per le strutture che avranno le caratteristiche adeguate, come accade in realta’  turistiche competitor .

 

Dobbiamo pensare di Montecatini un obiettivo :

LE TERME PIU’ GRANDI D’EUROPA

 

La citta’ dormitorio deve lasciare il posto alla CITTA’ CON UN PROGETTO TURISTICO REALE.

 

STRUTTURE SPORTIVE

 

Sono tutte da ristrutturare, fa pensare che solo oggi alcuni progetti, vengano comunicati a pochi mesi dalle elezioni. Ma cosa dire di un Palasport, che e’ sato oggetto di pitture artistiche costate decine di migliaia di euro, quando la stessa copertura faceva acqua da tutte le parti. Lo stadio, con capienza risibile ed un manto problematico,  Il Bocciodromo chiuso, il contenzioso con i gestori della piscina.

Il Golf lasciato a se stesso come corpo estraneo e non inserito in un progetto.

Progetti ciclistici di cui si e’ parlato a mezzo stampa, mai portati a buon fine.

Lo sport come mezzo di turismo in un progetto del sistema citta’ e’ fondamentale.

 

STRUTTURE RICREATIVE E DI INTRATTENIMENTO

I privati si sono impegnati molto in questo settore. Cinema, teatri, e locali serali e notturni: Montecatini è sempre stata la città del divertimento oltre che delle cure, degli eventi mondani, televisivi.

Locali storici come Le Panteraie o il Teatro Verdi hanno visto passare nella nostra città i più importanti attori, cantanti e personaggi dello spettacolo. Il Viale IV Novembre, con i suoi locali della movida montecatinese, è diventato luogo d’ incontro per i giovani della città, dei dintorni e dei turisti.

Manca un centro congressi adeguato ai tempi ed un area per mostre ed esposizioni.

 

PARCHI E VERDE PUBBLICO

I parchi di Montecatini ed il verde pubblico fanno di Montecatini una città unica.

A mio avviso poco sfruttati, possono avere un potenziale enorme grazie a collaborazioni per la manutenzione ed aree potenzialmente idonee a creare un vero e proprio giardino botanico

con l’applicazione di alcune idee nel campo del wellness ma anche in quello ludico.

 

SHOPPING – RISTORAZIONE – HOTEL

Sono la base economica della citta’ , i privati si sono distinti di gran lunga con la loro professionalita’ rispetto al settore pubblico.

Questa e’ una base importante da cui partire. Tutti chiedono di essere messi in grado di poter svolgere il proprio lavoro al meglio con un progetto che li metta al centro del sistema citta’.

Lo shopping, la ristorazione ed i bar e gli hotel  risentono  della crisi turistica.

Rilanciare la città significa dare anche  impulso a tutte le attività complementari al turismo, riportando nuova clientela nei negozi, ricollegando il tessuto commerciale cittadino anche nelle strade meno visitate.

Vuol dire con nuovo turismo, dare opportunita’ di lavoro a beneficio dei giovani e dei piccoli imprenditori.

Per questo l’attivita’ principale cittadina TURISTICA TERMALE E DEL BENESSERE, non deve essere una visione, ma una certezza per il rilancio sociale e per creare opportunita’ di lavoro.

 

MONTECATINI ALTO E LA FUNICOLARE

Una delle più antiche funicolari del mondo porta a Montecatini Alto, il centro medievale che

sovrasta Montecatini Terme, da rivalutarsi ai fini turistici. Gestita da privati, sempre attenti alle esigenze del territorio. Vale la pena creare iniziative tutto l’anno anche nei periodi di bassa stagione per portare turismo con specifiche attrazioni.

 

ATTIVITA’ ACCESSORIE

ATTRAZIONI STORICHE E NATURALI DELLA VALDINIEVOLE

Il contesto geografico in cui si insedia Montecatini Terme può proporre numerose escursioni, che pero’ nessuno conosce, poiche’ manca un centro di promozione turistica a disposizione dei visitatori.

Deve essere individuata un area centrale EX APT  dove in maniera interattiva si vedono e si prenotano visite  ai borghi medievali di Colle, Buggiano, Massa, Monsummano Alto, MonteVettolini a Collodi, patria di Pinocchio. Interazione con la Grotta Maona, incredibilmente bella da scoprire ed

il Padule di Fucecchio, una delle zone umide più belle che si possano ammirare, costituiscono

delle attrattive che ben si coniugano con il turismo a Montecatini e in Valdinievole anche attraverso percorsi di trekking o bike.

 

ANALISI PRELIMINARE

In questa analisi preliminare sullo Status di Montecatini Terme si è cercato di focalizzare i PRO ed i

CONTRO di una città che ha bisogno impellente di un impulso che l’aiuti a riprendersi da anni di

declino per raggiungere nei prossimi anni il posto che le compete e per cui è conosciuta nel

mondo. I PRO sono indubbiamente superiori ai CONTRO, ma è di vitale importanza approntare un

piano di lavoro da oggi e per i prossimi anni con obiettivi chiari, sicuri e ben definiti. Nelle prossime

pagine verrà indicato un cammino da percorrere, che deve essere condiviso con le forze

economiche della città, che costituisca un progetto approvato all’unisono da seguire senza

incertezze o titubanze ma con la sicurezza di chi sa che sta imboccando la strada giusta. Dovrà

essere un momento di unità dettato dalle necessità impellenti della città.

 

PIANO OPERATIVO

PREMESSA

Montecatini Terme è una realtà dove tutto costituisce e deve costituire TURISMO. Non si può pensare ad un programma di rilancio imperniato sulla sola comunicazione, sugli eventi o sulla ricezione.

Nella nostra città l’ordine, la pulizia, il senso civico, l’arredo urbano, la sicurezza costituiscono

TURISMO, per cui le prime mosse urgenti sono affidate alla politica, in modo che il prodotto Montecatini Terme sia presentabile ai prossimi fruitori.

 

TEMI URGENTI DA SVILUPPARE PER ELIMINARE I “CONTRO”

 

COMUNE

Vorremmo parlare di un organizzazione della macchina comunale che deve essere migliorata.

Questo non riguarda i dipendenti, ma fasi organizzative interne che ad oggi per colpa della politica sono arrivate ai minimi termini. I Dirigenti sono solo un ricordo del passato e si sono persi gli stimoli di lavorare con proficua passione in un Comune disorganizzato e privo di connessione tra politica che impartisce linee guida e dipendenti . Occorrono figure centrali in tre quattro settori cruciali, volano per risolvere problemi che giornalmente o strategicamente vengono posti.

Impensabile ottenere risultati soddisfacenti quando la struttura e’ carente di organico dirigenziale, conoscenza delle norme immediate e  tempi di reazione conseguenti,  che permettano ai dipendenti ed ai politici di muoversi agevolmente con sicurezza ed immediatezza.

 

DECORO URBANO

La città deve essere più ordinata, dagli ingressi principali ai parchi, dalle fontane (che siano funzionanti) alle aiuole, dai cestini dell’immondizia alla segnaletica e alle indicazioni stradali.

Si deve inoltre eliminare tutta la cartellonistica scaduta o vetusta e sostituirla con una comunicazione sui progetti ed eventi che andremo ad illustrare, a partire dagli ingressi principali della città.

 

SICUREZZA

Argomento delicato ma imprescindibile. E’ necessario ristabilire il servizio di polizia urbana 24 ore

al giorno, anche con urgenza da verificare la collaborazione con istituti privati di vigilanza e concordare con le forze dell‘ordine e la Prefettura un rafforzamento dei controlli anche sulle residenze.

Maggiori controlli vicino alle scuole, su parchi e giardini, specie nelle ore serali, quando si popolano di giovani e controlli ai  luoghi di spaccio e consumo di droghe.

 

ORDINE PUBBLICO

I cittadini e gli ospiti di Montecatini devono poter passeggiare in tutta tranquillità in qualsiasi ora

del giorno  ed avere la sensazione di vivere o soggiornare in una città severamente

controllata. Sistemi di sicurezza intelligenti e funzionanti.

 

TRAFFICO

Sono almeno trentanni che la viabilità di Montecatini non viene revisionata. E’ talmente illogica e

complicata che spesso anche i più aggiornati navigatori sbagliano. Deve essere più razionale,

l’ospite deve poter raggiungere e lasciare la propria destinazione con facilità e non perdersi in un

labirinto di sensi unici e controsensi in cui solo i Montecatinesi si raccapezzano e concordare con loro eventuali esigenze. La viabilità deve essere rispettata anche da chi si sposta in bicicletta o monopattino mezzi pericolosi se non regolamentati e controllati.

Come già esposto sarebbe logico ripristinare la viabilità verso nord del Viale Verdi anche nella zona Tettuccio.

 

LA RASSEGNAZIONE

L’ Amministrazione Comunale deve infondere nella cittadinanza e negli imprenditori un nuovo

sentimento di rinascita, attraverso la diffusione di un PROGETTO DEL SISTEMA CITTA’  per la soluzione dei problemi. Un Comune al servizio della collettivita’ e degli imprenditori.

Terme al primo posto ed un piano operativo immediato di rilancio di tutte le attivita’ accessorie .

Devono migliorare i rapporti tra associazioni, comitati, cittadini, imprenditori .

Un unico sentimento che deve mirare al risultato. Un ufficio comunicazione che gestisca: social,  stampa  e quotidiani locali attraverso frequenti comunicati che informino tutti i cittadini su quanto viene progettato e portato a termine dall’Amministrazione stessa.

A questo scopo sarebbe opportuna l’istituzione di un Ufficio stampa,  che coordini azioni e iniziative cittadine. Un braccio operativo istituzionale che pensa ed agisce.

 

LE AZIONI POSSIBILI

 

In comunicazione, ma anche in politica,  per “vendere” un prodotto, è fondamentale mantenere la promessa.

Per questo motivo le azioni che andremo ad ipotizzare saranno POSSIBILI, cercheremo di vendere

quello che siamo e quello abbiamo (che non è poco), cercando di ottimizzare le strutture esistenti,

e quelle che saremo in grado di progettare insieme alle attivita’ accessorie, come  gli eventi che potremo pensare e realizzare.

 

 

UNA NUOVA IMMAGINE CONCETTUALE DI MONTECATINI TERME

Montecatini non sarà più soltanto TERME, ma la città del BENESSERE, della SALUTE, dello SPORT, della CULTURA, della NATURA dell’ INTRATTENIMENTO.

Il progetto richiederà il fattivo coinvolgimento di tutte le forze cittadine, nessuna esclusa, anche lo sforzo collettivo produrra’ successi.

 

GLI INTERVENTI STRUTTURALI

TERME

Inserisco il tema, la cui soluzione è nelle mani della politica e di un bando, che la REGIONE TOSCANA, vendendoci e portandoci al fallimento economico e generale, ha voluto.

Nessuna programmazione o progettazione per portare un progetto capace di attrarre nuova clientela medio alta a Montecatini Terme.

Siamo alla finestra per osservare nei prossimi mesi, cosa accadra’ in seguito  al bando pubblico di vendita.

Comunque sia, dovremo essere pronti con un progetto che preveda in autonomia o sinergia, il COMPLETAMENTO di VIALE VERDI, la strada piu’ importante della citta’ dove il futuro si gioca negli immobili di quell’area dove sono necessari interventi strutturali e tecnologici.

 

PALAZZINA DELLE TERME

COMUNE

PALAZZO APT

TERME EXCELSIOR

GROCCO

TERME LEOPOLDINE

TERME TETTUCCIO

 

Questi gli immobili  di proprieta’ pubblica , che hanno la priorita’ nel Progetto del Sistema Citta’, dove investire strutturalmente e tecnologicamente e creare un legame importante tra loro e capaci  di attrarre clientela grazie alle loro caratteristiche .

All ex Palazzo Apt , immaginiamo l’area marketing , informativa del sistema citta’, anche prenotazioni , moderna e tecnologica, collegata agli alberghi, anche interattiva in maniera da poter vedere  e scegliere i trattamenti attraverso totem esplicativi.

 

Negli immobili della lista, sopra menzionati e ristrutturati, dovranno essere insediate le nuove tecnologie e trattamenti, che gli esperti , da ricerca di mercato, sottoporranno alle Istituzioni con il Comune in prima linea, con un ruolo attivo e capace di investire al bisogno grazie all’aumento della tassa di soggiorno.

A seguire, altre aree importanti sono Tamerici, Salute e Torretta, ma il focus e la priorita’ ha

nel Viale Verdi, la sua logica, in un panorama,  dove oggi ,  le sole Terme Redi, sono insufficientemente operative.

 

Non sta a noi dire che le Terme Excelsior, sono quelle piu’ importanti e vicine al centro cittadino.

Ma le riteniamo strategiche per la possibilita’ di fruirle 12 mesi l’anno con una ristrutturazione da

affidare al privato emergente dal bando o da investirci con risorse proprie comunali.

In caso di bando deserto sara’ il primo obiettivo del Comune.

A fronte di una struttura gia’ esistente da adibire ad accoglienza e spogliatoi, potrebbe essere

Costruita nel parco termale adiacente una piscina  termale con costruzione immediata, in attesa

Di individuare il privato con aste future.

Non sta a noi dire che Excelsior-Grocco-Leopoldine Tettuccio potrebbero essere definite in un unico comprensorio, un unico PARCO TERMALE leader in Italia e che costituira’  

 

Le TERME PIU’ GRANDI EUROPEE.

Vivere la magia della destinazione  termale per rigenerare corpo e mente in pieno relax.

 

Lavoriamo con i tecnici su questo obiettivo e sul le idee per un progetto del sistema citta’ , che dovra’ imperniarsi sul rilancio  termale, idropinico, inalatorio, del  benessere e della remise en forme, moderno ed organizzato, capace di attrarre nuovi flussi di turismo del week end e settimanale.

Le Terme Excelsior chiuse sono la testimonianza dell’assenza di idee regionale e comunale.

In stagione, l’unica possibilità è  la cura idropinica al Tettuccio in un ambiente privo di manutenzione, quella inalatoria, i fanghi, le cure riabilitative alle terme REDI dotate di una piscina coperta insufficiente.

 

TUTTO CIO’ NON COLLIMA CON LE TERME EUROPEE PIU’ GRANDI CHE VORREMMO DIVENTARE.

 

Dobbiamo sviluppare un progetto autonomo, che miri ad una citta’ Termale sostenibile, dotata di piscine , Aree Benessere-Remise en forme, Wellness e fitness,  anche in sinergia ai privati delle strutture ricettive,  con l’utilizzo di aree pubbliche come i parchi termali e grazie ad esperti trainer coinvolti nel progetto.

 

 

SPORT SOFT E MOBILITA’

LA PINETA PER LA REMISE EN FORME   

Il parco della PINETA, di proprietà del Comune, e’ anch’esso strategico ed accessorio a completamento del turismo termale.

La possibilita’ di allestire  attività motorie all’aperto da eseguirsi post cure termali e’ una semplice possibilita’ da valutare e comunicare in determinati periodi dell’anno, grazie alla consulenza di esperti del settore e grazie al progetto che dovrebbe prevedere il posizionamento di aree specifiche attrezzate con materiali adeguati all’ambiente ed ai fruitori con attivita’ di base ed istruttori anche per chi e’ piu’ giovane e prestante. L’obiettivo e’ quello di creare benessere e ritemprare anima e corpo.

 

 

UN PARCO AVVENTURA IN PINETA o NEL PARCO DELLE PANTERAIE

Chi ha visitato l’Alto Adige in estate avrà visto il proliferare di parchi avventura per i più giovani.

Costruiti con materiali naturali, costituiscono un richiamo irresistibile per le famiglie e per i bambini che eseguono arrampicate sugli alberi, discese attaccati a cavi d’acciaio e molte altre peripezie

in tutta sicurezza, sotto l’attento controllo di esperti che gestiscono il parco. Anche questa potrebbe essere un’ipotesi innovativa attuabile immediatamente. Il parco potrebbe essere gestito da privati ,  (o con un progetto di costruzione e gestione ) con esperienza consolidata nel settore per attirare le famiglie ed i  ragazzi.

 

IL COMPRENSORIO GROTTA MAONA

Un parco avventura nel bosco delle Panteraie potrebbe essere collegato al comprensorio della

Cava della GROTTA MAONA, già operativo, con i suoi percorsi di trekking, arrampicata e mountain

bike con una visita, perchè no, alla fascinosa grotta naturale.

 

UNA GOLF ACADEMY NEL CUORE DELLA CITTA’

Sarebbe opportuno riquali_care e istituire il CAMPO PRATICA DA GOLF di fianco al Tennis Torretta.

In molte città americane e giapponesi i campi pratica cittadini sono numerosissimi. Abbiamo già i

casotti (da recuperare), che andrebbero posizionati diversamente, basterebbe recintare il campo

con alte reti (come a Crans Montana, all‘Ugolino di Firenze per esempio), creare un passaggio di

comunicazione con il tennis (per bar e servizi), e dotarlo di illuminazione notturna (come a Quarrata).

Avremmo così una struttura che riqualficherebbe l’area, darebbe un tocco di classe alla città,

e sarebbe propedeutico al Montecatini Golf. Necessita di un maestro professionista ( e ce ne sono

molti a spasso) e di un privato che lo gestisca e mantenga.

 

BIKE E MOUNTAIN BIKE IN VALDINIEVOLE

Torniamo in Alto Adige: il turismo legato al mondo della bicicletta ha assunto da anni proporzioni

inimmaginabili, creando un tessuto organizzativo eccellente. L’amministrazione dovrebbe

concertare con i Comuni limitrofi  una serie di percorsi ciclabili (stradali e per mountain bike), di

varie difficoltà e lunghezze, per attirare un tipo di turismo in crescita esponenziale: percorsi che da

Montecatini si snodano fino al Padule di Fucecchio, per un cinquantina di km sarebbero realizzabili

in men che non si dica. Certo una buona organizzazione è richiesta,  pulmini attrezzati

di carrelli per le bici che conducono alla partenza del percorso prescelto.

 

FEDEREAZIONE CICLISTICA

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE EX PARADISO

 

Ottima l’idea di sviluppare un centro federale  a Montecatini Alto nell’immobile sequestrato alla Magliana e denominato Paradiso. Un centro sportivo che aggreghi professionisti del ciclismo o multi disciplinare , che ridia dignita’,  posti di lavoro e sposti flussi turistici e crei marketing.

Distruggere oggi come leggiamo sui giornali, tale immobile, con due milioni di euro mi pare non intelligente. Con la stessa cifra si ristruttura, con adeguata colorazione o verde  si puo’ mascherare con la collaborazione dei vivaisti pistoiesi, e costruire una piccola Coverciano multidisciplinare o ciclistica, significa creare volano economico e turistico.

 

 

TREKKING E FOOTPATHS IN VALDINIEVOLE.

Soltanto per andare a piedi a Montecatini Alto esistono molti percorsi diversi, e, ce ne sono

tantissimi in Valdinievole, di vario tipo e difficoltà, gestiti in gran parte dal CAI, ben tenuti e segnalati, che possono costituire un’altra attrattiva del nostro territorio. Si tratta in alcuni casi di mettere in ordine le indicazioni e, soprattutto, di produrre una buona depliantistica  ed indicazioni Web, con esaurienti piantine e ripulire gli itinerari e dotarsi di mezzi adeguati.

 

LE FONTANE

Montecatini città delle acque.

Tutte le fontane esistenti devono essere ripristinate, iniziando da piazza Italia (inserendo un

grande zampillo centrale illuminato) e facendone una nuova (sempre con gradi zampilli, alla

francese per intendersi) all’ingresso della città dalla parte ovest (Pescia-fronte vecchia Esselunga).

 

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE DEL CENTRO CITTADINO

AREA EX LAZZI

 

L’area prospiciente alla Piazza XX Settembre necessita di una presa di posizione.

Infatti tale zona con alte potenzialita’ deve essere riqualificata, poiche’ e’ da considerarsi

degradata visivamente. Gli Uffici Comunali di Montecatini Parcheggi, dovranno essere spostati. L’area Lazzi, grazie ad un progetto di sistemazione e gestione, potrebbe essere utilizzata da aziende leader nel settore del food e delle produzioni tipiche. Una oiccola Eataly, che riqualificherebbe l’intera area dando luce, occupazione , decoro ed attrattiva agli esercenti della Piazza. Quanto sopra nel rispetto delle normative urbanistiche/commerciali.

 

 

ATTIVITÀ ED EVENTI

PREMESSA

 

Sarà evidentemente complicato, in questo momento storico, calendarizzare una programmazione di eventi , spettacoli ed avvenimenti sportivi ma cercheremo di tracciare le linee guida di lavoro.

Tutte le attività, in ambito termale, dello spettacolo, della cultura e dello sport dovranno essere di

ampio respiro, con ritorni d’immagine di buon livello, possibilmente nazionale, che diano lustro

alla città di Montecatini Terme, sia che siano sotto forma di contributo sia che vengano organizzate direttamente dall’ Amministrazione Comunale.

Non saranno presi in considerazione mercatini, pic-nic, sagre paesane o qualsiasi manifestazione di basso livello che se esisteranno saranno gestite in maniera rionale..

Tutti gli eventi dovranno essere calendarizzati di concerto tra pubblico e privato in modo che non

vi siano sovrapposizioni.

Sarebbe interessante ristabilire rapporti con le reti televisive più importanti (RAI, MEDIASET, SKY, LA7) mettendo a disposizione le strutture della città per ospitare trasmissioni itineranti.

 

EVENTI STORICI DELLA CITTA’ DI MONTECATINI TERME

 

E’ necessario ri-programmare gli eventi storici della città, sui quali si è investito per decenni e che

fanno parte della storia stessa di Montecatini ed ai quali le Amministrazioni Comunali che si sono

succedute negli anni hanno sempre partecipato sotto forma di contributo:

 

• ESTATE REGINA

• MONTECATINI OPERA FESTIVAL

• FESTIVAL DEL CORTO (cinema)

• LE CORALI

• PRESENTAZIONE DEI LIBRI O PERSONAGGI

• I CONCERTI DEL MATTINO AL TETTUCCIO

 

ed altre che al momento mi sfuggono ma che possono essere recuperate confrontandosi con lo storico archivio

 

TEATRO VERDI

Valutare, insieme alla proprietà del teatro, la programmazione ed eventualmente contribuire per

avere nel cartellone alcuni spettacoli teatrali o concerti di qualità e grande richiamo, nei periodi necessari.

CONCERTI ALL’APERTO

Nel piazzale antistante la Torretta e Tettuccio, si possono organizzare nella stagione estiva concerti dal vivo (già fatti in passato e molto apprezzati) appoggiandosi (sotto forma di contributo) ad organizzazioni competenti da ripetersi negli anni come viene fatto a Lucca con il Summer Festival.

 

CONCERTI GOSPEL DI NATALE

Altra iniziativa che in anni passati riscuoteva grande successo era costituita dai Concerti Gospel

nelle principali chiese della città, sempre sotto la regia del partner organizzatore prescelto.

 

CONCERTO DI CAPODANNO

E’ sempre stato nella tradizione montecatinese il Concerto di Capodanno organizzato con la

collaborazione di specialisti e musicisti professionisti, allo stabilimento Excelsior o al Tettuccio, che hanno  sempre riscosso buoni successi.

 

MOCA – Montecatini Contemporary Art

E’ uno spazio strutturale esistente da valorizzare e potenziare con l’ipotesi di annettere anche gli spazi dell’anagrafe e spostarli in zone di facile accesso e parcheggio.

Largo a mostre di respiro internazionale.

 

MOSTRA DI SCULTURE ALL‘APERTO

Lungo i percorsi principali della città sarebbe interessante organizzare una mostra di sculture

contemporanee nel periodo estivo (della durata di due/tre mesi), che farebbero anche da arredo

urbano, oltre che costituire un richiamo culturale importante per Montecatini, fino a Montecatini Alto.

 

SPORT E NATURA

GOLF

Replicare il TROFEO MONTECATINI TERME D’EUROPA, sotto altra denominazione (che poi vedremo nella parte dedicata alla comunicazione). Veniva fatto negli anni 80/90 nei 10 circoli di golf più

blasonati d’Italia con _finale nazionale al Montecatini Golf. Occorre uno sponsor  di facile reperibilita’ ed un organizzatore di golf-tour a contributo. I golf Tours sono

un ottimo veicolo di comunicazione per fascia di clientela medio alta da riportare nella nostra

città.

 

CALCIO E CALCETTO

Sarebbe utile cercare di coinvolgere Stefano Pucci per organizzare un torneo o un ritiro di squadre

di serie A nelle nostre strutture, mediante investimenti sui campi cittadini.

 

TENNIS

Coinvolgere le due strutture montecatinesi (Torretta e Sporting) nell’organizzazione di tornei

importanti, anche a livello giovanile. Anni fa a Montecatini si svolgeva la Coppa De Galea (coppa

Davis giovanile) che ha visto passare dalla nostra città campioni in erba diventati poi stars del

tennis internazionale.

 

IPPODROMO

Mantenere il GRAN PREMIO CITTA’ DI MONTECATINI TERME e creare ad agosto ed altri periodi corse  di richiamo.

 

IL PADULE DI FUCECCHIO

Un buon modo per favorire la destagionalizzazione turistica con attivita’ accessorie, vede l’importanza di puntare su un turismo naturalistico, che comprende la visita ad aree naturali , agriturismi ed aree rurali. Il Padule di Fucecchio, e’ una zona umida molto bella da visitare e poco sfruttata da un punto di vista turistico. Si possono

organizzare visite guidate con accompagnatore, a piedi o in mountain bike, settimanali o addirittura giornaliere se l’operazione avesse successo. In questo caso e’ necessaria organizzazione  specifica e divulgazione dei programmi.

 

 

COMUNICAZIONE

Da quanto relazionato finora si evince che la comunicazione sulla città di Montecatini Terme

debba imperniarsi  sul tema Terme ma anche su altre azioni tematiche  che si affiancheranno.

 

Montecatini da città termale assumerà un carattere poliedrico costituito da

TERME, CULTURA, SPORT , SPETTACOLO , NATURA. E SHOPPING o ottimo food  e drink

nei locali cittadini.

Il target di possibili utenti si allargherà, puntando su un’utenza costituita da un pubblico più

giovane, dalle famiglie oltre che dai termalisti.

Ci saranno quindi più opportunità e argomentazioni da proporre al mercato.

Richiederà uno sforzo strutturale ed organizzativo iniziale notevole per far capire al pubblico che

Montecatini si propone come CENTRO DELLA TOSCANA, CENTRO DI TUTTI GLI SPORT, CENTROCULTURALE, DEL DIVERTIMENTO E DELLO SHOPPING.

 

UN NUOVO LOGO, UNA NUOVA IMMAGINE

Il cambio di passo comunicativo sarà subito testimoniato dall’approntamento di un nuovo marchio

che riesca a coniugare i messaggi sopra descritti.

 

ISTITUZIONE DI UN NUOVO PORTALE DI COMUNICAZIONE WEB

L’investimento in comunicazione dovrà essere veicolato soprattutto via web.

Le finanze “comunali”, anche se affiancate da risorse di associazioni e quant’altro, sono troppo esigue per affrontareuna campagne  pubblicitarie sui grandi mezzi di comunicazione (TV, RADIO, AFFISSIONE, GIORNALI E RIVISTE).  E sarebbe inopportuno pubblicizzare prodotti incompleti o sprecare risorse prima del completamento di parte importanti del progetto.

Con un nuovo portale web invece,  gestito da una struttura preparata ed efficiente, si possono ottenere risultati insperati, anche perchè gli argomenti trattati usciranno sulle ricerche di famiglie e giovani piuttosto che soltanto su quelle dei termalisti.

Al nuovo portale dovranno essere linkati tutti i siti riguardanti Montecatini e le sue attività (termali,

sportive, ricettive e di intrattenimento) in modo che chi vi accede possa avere tutte le informazioni

che ricerca per poter prenotare soggiorni o pacchetti legati a ciò che preferisce.

 

SOCIAL

La stessa impresa che si occuperà dell’approntamento del portale dovrà seguire e spingere Montecatini Terme su tutti i social più importanti e tutte le attività “sponsorizzate da Montecatini” dovranno comparire ad ogni accesso.

 

CARTELLONISTICA ANCHE INTERATTIVA

 

I turisti devono costantemente essere informati su ciò che accade in città. Tutta la cartellonistica

esistente dovrà costantemente essere aggiornata sulle varie programmazioni culturali, dello spettacolo, sportive ecc.

 

MATERIALI PROMO PUBBLICITARI COLLEGAMENTI WEB

Ogni struttura ricettiva e commerciale dovrà essere fornita costantemente di esauriente depliantistica  e collegamenti  e link web su tutti i servizi e manifestazioni programmati.

 

CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE

Questo programma di lavoro non intende essere esaustivo per tutte le necessità della città.

Sara’ un insieme di idee in evoluzione  ma, ritengo  importante  iniziare a tracciare linee guida, un mosaico da comporre giorno per giorno ed anno dopo anno che anche in virtu’ di possibili finanziamenti  reperiti in corsa, si sappia dove investire.

Con Terme e Turismo in prima linea, come volano non solo degli alberghi, ma di tutte le attivita’ cittadine, dello shopping dei bar dei ristoranti, delle edicole del food ed enogastronomia  delle delizie dolciarie e dei gelati.

Occorre investire con attenzione . L’obiettivo e’ riportare i turisti ad una permanenza in citta’

Con attivita’ termali e del benessere come meta principale europea ed attivita’ accessorie innovative, continue , organizzate ed accattivanti.

Vorremmo che gli alberghi chiusi , riaprissero grazie a nuovi piccoli imprenditori

Capaci di cogliere le possibilita’ di un territorio che ha un progetto di crescita.

 

 

 

 

———————————————————-

 

Il Progetto si basa su diversi punti importanti e collegati.

 

 

SICUREZZA

 

Attraverso implementazione del corpo vigili. Con ampliamento degli orari di

presenza in citta’ fino alle ore notturne.

Attraverso installazione di telecamere intelligenti, INTELLIGENZA ARTIFICIALE , capaci di rilevare targhe di auto con assenza di assicurazione e presenti nei database delle forze di polizia come auto rubate etc.

Sicurezza temporanea in attesa di utilizzare un nuovo progetto di assunzioni anche attraverso utilizzo di corpi di vigilanza privata come ausilio alla sicurezza ove non possibile agire con forze proprie .

—————————————————————————————-

MAGGIORI ENTRATE NON DA SANZIONI SEMAFORICHE

MAGGIORI ENTRATE NON DA AUMENTO TASSE DEI RESIDENTI

MAGGIORI ENTRATE DA TASSA DI SOGGIORNO DI CHI PERNOTTA

 

DA:

RE-INVESTIRE TOTALMENTE NELLO SVILUPPO DEL PROGETTO TURISTICO.

 

PRESENZE TURISTICHE 2022  A MONTECATINI TERME  1.180.000

PRESENZE TURISTICHE 2023  A MONTECATINI TERME  1.100.000 FINO AD AGOSTO

        TOTALE ANNO       2023  STIMA ATTENDIBILE    1.500.000 CIRCA

 

La  Tassa di soggiorno a Montecatini Terme e’ troppo bassa e quindi deve essere aumentata.

Infatti i turisti pernottano a prezzi bassi, e poi visitano Firenze-Pisa e Lucca durante tutto il giorno e stremati arrivano in tarda serata  in citta’. Cosi evitano di pagare la tassa di soggiorno di Firenze-Pisa-Lucca (addirittura fino a 8 euro nei 5 stelle). Questo e’ intollerabile.

Ogni anno passato, abbiamo perso circa 1,5 milioni di euro per non essere allineati alle citta’ vicine. Risorse che avremmo potuto investire nel progetto turistico. In 5 anni escludendo il Covid un totale di 7-  10 milioni di euro perduti.

Di conseguenza i prossimi 5 anni dovranno permettere un gettito extra da 7 a 10 milioni in 5 anni da spendere nel progetto termale da definirsi o da utilizzare come forma di finanziamento di una rata facente parte di un finanziamento superiore.

 

PISCINE TERMALI

 

Nell’attesa che il bando si compia e ad un vincitore vengano assegnati i beni termali, dobbiamo considerare il cambiamento climatico, poiche’ con il riscaldamento globale, le piscine diventeranno ancora piu’ fondamentali.

Le estati torride, spingono la clientela verso mete organizzate, di mare o montagna. Per questo occorrono piscine termali e non che consentano ai turisti un plus-termale e refrigerio. Cure, benessere, attivita’ motoria, ludica ed enogastronomica.

Occorre interagire con la Regione da un punto attivo e non passivo e la differenza e’ di portafogli.Acqua termale negli alberghi e nelle piscine attrattive esistenti.

Inoltre e’ opportuno individuare un area comunale per

costruire una piscina termale di medie grandi dimensioni, eventualmente anche nel parco termale (nel caso di lungaggini legati all’assegnazione del bando).Miriamo a diventare la stazione termale organizzata, piu’grande d’Europa.

 

 

RIORGANIZZAZIONE SANITARIA

 

Materia estremamente complessa, ed occorrono consulenti del settore specializzati ! Pero’ un aspetto importante e’ la previsione inserita nel PNRR con ingenti fondi a disposizione, che prevede la costruzione di case ed ospedali di comunita’ in ambito cittadino. Locali di proprieta’ termale  prospicienti alle Redi potrebbero essere presi in considerazione, ma anche l’ampliamento delle Redi che

oggi sono totalmente limitate per le esigenze ed insufficienti per dimensioni ma per usi riabilitativi e termali.

 

ACQUA TERMALE NEGLI HOTEL 4/5 STELLE

 

Come in qualsiasi parte di Italia l’acqua termale dovra’ sgorgare negli hotel che sapranno dotarsi di infrastrutture ed aree benessere, E’ impensabile che un cliente “ premium “ abbia intenzione di non godere dei servizi privati ad hoc

che ovunque in Italia ed all’estero vengono offerti…Monsummano inclusa.

Tale servizio a pagamento portera’ ulteriori risorse nelle casse della societa’ che gestira’ i servizi termali.

 

TURISMO DELLA SALUTE E DEL BENESSERE

Questo tipo di turismo sta guadagnando sempre più popolarità con l’aumento generale delle preoccupazioni della società per la salute mentale.
Il turismo della salute e del benessere – o turismo termale – si riferisce a un tipo di viaggio in cui gli individui cercano di migliorare il loro benessere fisico, mentale o emotivo attraverso varie attività ed esperienze. Ciò può includere la visita a destinazioni che offrono programmi di salute e benessere, come ritiri yoga, terme o centri benessere, o la partecipazione ad attività come l’escursionismo, la meditazione o i workshop sulla nutrizione. L’obiettivo di questo tipo di turismo Ã¨ promuovere la salute e il benessere personale, piuttosto che limitarsi a visite turistiche o intrattenimento.

 

 

TURISMO CONGRESSUALE

 

Non una voce a se stante, ma un attivita’ che da sola sarebbe trainante.

Una riflessione e’ obbligatorio su questo aspetto, che ci vede in una citta’ che non ha spazi adeguati ad eventi moderni. Nel tempo le esigenze sono mutate ed e’ opportuno verificarle come potenzialita’ ed assecond arle progettualmente per essere pronti ed attivi nella ricerca di tali manifestazioni..

 

 

ATTIVITA ACCESSORIE ALL’ATTIVITA ‘ TURISTICA TERMALE PRINCIPALE    – 

 

AL MOMENTO NON ESISTE UNA PROGRAMMAZIONE DI ATTIVITA’ ACCESSORIE

EVENTI -INIZIATIVE DA VEICOLARE E DA CONSOLIDARE NEL TEMPO DA CONOSCERE IN ANTICIPO NEI 12 MESI.

 

 

INIZIATIVE ED EVENTI

 

OGNI MESE UN TITOLO, UN’ATTIVITA’  O UN INDIRIZZO.

 

      PROGRAMMAZIONE CHIARA PER TUTTO L’ANNO.

 

Iniziative da tenersi in aree che non spostano a distanza la clientela, ma che possibilmente, la avvicinano alle attivita’

 

DOVRANNO ESSERE POSTE IN ATTO SINERGIE CON LE CATEGORIE CITTADINE, COME SU TUTTO IL PROGETTO. PER ABBINARE ATTIVITA’ SPECIFICHE AI MESI.

 

 

 

UN MESE DEDICATO  A :

 

 

ALLA MUSICA : PRENDENDO SPUNTO DALLA FESTA DELLA MUSICA NELLE STRADE DI PARIGI CHE SI TIENE 21  GIUGNO per la 41 edizione…..classica…jazz…pop… ogni angolo si illumina con eventi di alto livello settimana per settimana.

 

ALLO SPORT. CON PROGRAMMI DA DEFINIRE CON I PLAYER E ADDETTI AI LAVORI DEL TERRITORIO. Calcio basket golf trekking percorsi…..ippica da amplificare nella settimana di Ferragosto.

 

ALLA GASTRONOMIA ED AL FOOD : LA CENA DI FERRAGOSTO CON CHEF DI  GRIDO E CATERING DA GUINNESS DALLA PIAZZA AL VIALE VERDI

 

ALL’ARTE CONTEMPORANEA  CON PERCORSI ALL’ APERTO CHE COLLEGANO INSTALLAZIONI E SCULTURE NELLE STRADE DEL CENTRO CITTA’

 

WEEK-END DEDICATI ALLA PRESENTAZIONE DI LIBRI E PERSONAGGI

 

UN MESE DEDICATO AI PRODUTTORI DEI VINI TOSCANI O DEGLI CHAMPAGNE

 

UN MESE DEDICATO AL NATALE CON ILLUMINAZIONI ARTISTICHE DI LIVELLO

 

UN MESE DEDICATO AGLI SPETTACOLI TELEVISIVI GRAZIE A PARTNERSHIP CON LA RAI

 

UN MESE DEDICATO ALLE NUOVE TECNOLOGIE TERMALI E DEL BENESSERE CON INNOVAZIONI TERAPIE E NUOVE TECNOLOGIE

 

UN MESE DEDICATO ALLA REMISE EN FORME CON UN PROTOCOLLO CHE GLI ALBERGHI 4/5 stelle possono far seguire ai clienti grazie a professionisti del settore e diete specifiche. (penso all’interazione ta alimentazione, alghe, tisane con le acque termali, per bruciare chili in una settimana.

 

CIOCCOLATO-GELATI-CIALDE-BISCOTTI  Produzioni tipiche del territorio.

 

Mesi in evoluzioni da colmare con le idee di voi tutti.

 

AMPLIFICARE IN CITTA’ NON SOLO DORMITORIO, HALLOWEEN LEGATO

AI COMICS DI LUCCA.

 

SULLO SPORT ABBIAMO LA PIENA COLLABORAZIONE DI STEFANO PUCCI CHE MI HA CONSENTITO DI SPENDERE QUESTE PAROLE ED OGGI SI TROVA A MILANO.

 

VALORIZZARE L’ESISTENTE COME IL TEATRO VERDI. I PROGRAMMI DI MARIA GIULIA LAVARINI. I CORTOMETRAGGI  molte volte attivita’ lasciate a se stesse.

 

Valorizzare ed integrare l’attivita’ dei locali di viale IV Novembre.

Dove occorrono controlli non per reprimere le attivita’,  ma per permettere ai giovani un tranquillo divertimento.

 

Montecatini Alto  e le peculiarita’ del borgo.

 

La Nievole come sempre lasciata da ultimo.

 

La Zona Sud

Valorizzare la zona sud divisa dalla ferrovia, che dovra’ prendere la strada dell’interramento o meglio della sopraelevata attraverso un concorso di idee che valorizzi le aree sottostanti e circostanti.

 

SINDACI  O DELEGATI

 

Per questo, verranno identificati e nominati tre delegati o sindaci di tre zone cittadine, veri e propri referenti  e portavoce dei seguenti quartieri .

ZONA SUD

MONTECATINI ALTO

NIEVOLE

 

persone a stretto contatto con l’amministrazione che saranno da collegamento ed amplificheranno le esigenze e le richieste  di tali zone.  

 

 

VOGLIAMO una citta’ pulita sicura, illuminata e fiorita con attivita’  turistica termale di livello europeo.

Nemmeno una fontana davanti alla Stazione del Mazzoni dopo 15 anni di attesa abbiamo potuto vedere. Una citta’ delle acque avrebbe dovuto meritarla.

Add to cart